La strada-Il film

Il trailer ufficiale

«Ce la caveremo, vero papà?

Si. Ce la caveremo.

E non ci succederà niente di male.

Esatto.

Perchè noi portiamo il fuoco.

Si. Perchè noi portiamo il fuoco.»

E’ ormai regola che, difficilmente le versioni cinematografiche riescano ad eguagliare i libri e anche questo film è una conferma a tale regola. E’ altrettanto vero che il romanzo di McCarthy è irraggiungibile per passione e sofferenza umana. Detto questo, il film è piuttosto riuscito. Scenografie e fotografia mettono in scena le difficili ambientazioni del libro in modo molto convincente ed è ben rappresentato il rapporto tra padre e figlio, fedele alla versione letteraria. Lo scenario apocalittico freddo, insidioso e con pochissimi colori è teatro di scontri tra esseri umani selvaggi. In questo ambiente ostile e cinico sopravvive l’amore tra padre e figlio come un piccolo ed esile fuoco in mezzo alla neve. Gli attori riescono a dare profondità hai dialoghi brevi e ripetitivi ma pieni di umanità, di parole che diventano coperte per potersi scaldare nel gelo che li circonda. Che diventano fuoco, dentro. E’ un film come se ne vedono pochi da parte statunitense e molto riuscito. Mi ha emozionato nonostante io abbia già letto il libro e questo non è poco. Come il libro è entrato nella lista dei migliori che ho letto anche il film avrà il suo spazio tra le migliori pellicole della mia videoteca.