T2 – Eravamo ragazzini

Non v’è dubbio, Danny Boyle è un gran figlio di puttana come pochi. Come riesce lui a piazzare una canzone perfetta in una determinata scena di un film, nessuno mai. Una classe maledetta, non a caso nasce a Manchester. La sua (odiosa?) estetica. Così, ogni volta che la sentirai, quella Radio Ga-Ga che conosci e ascolti da 30 anni, non potrai far altro che ricollegarla alla scena in discoteca di Trainspotting2, per sempre, dimenticando qualsiasi ricordo precedente, legato alla stessa. Braccia alzate, sorrisetto soddisfatto All we hear is Radio Ga Ga, radio goo goo, radio ga ga, all we hear is radio Ga Ga, radio blah blah, Radio what’s new? radio someone still loves you. 

Il film non è del tutto compiuto, prende spunto dal romanzo Porno di Irvine Welsh ma di fatto è solo un’occasione per poter ritrovare i ragazzi della storia, vent’anni dopo. Ragazzi interpretati dagli stessi attori scelti nel ’96. E questo è un altro punto a favore di Boyle, aver scelto, all’epoca, interpreti all’altezza del compito. Non mi aspettavo chissà cosa da questo film, se non riabbracciare i protagonisti di quelle scorribande. E così è stato. Gli Skagboys. Finito il film, un pensiero inevitabile prima di uscire dalla sala: Eravamo ragazzini, eravamo stupidi, ma siamo sopravvissuti, siamo sfuggiti all’eroina. Correndo più forte della paura che avevamo principalmente in noi, ma anche tutt’intorno.

 

3c66dc5800000578-4145792-back_together_film_maker_danny_boyle_ewan_ewan_bremner_john_hodg-a-1_1485158423019

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...