Mesticheria

di La bocca insonne

Se non mi sentivo abbastanza bravo come bugiardo, allora era sufficiente che smettessi di mentire. Tu mi conosci: nella vita di tutti i giorni ho la mia mesticheria, mi piace dipingere e non sarei capace di scannare un coniglio. È dunque la patria, per prima, che mi ha imposto di essere quel che non sono. Un assassino, un guerriero, uno che mantiene la calma a vedere uomini col ventre squarciato, giusto un minuto dopo che ci ha fumato assieme. Così ho capito che non avevo alcun bisogno di fingere, mi bastava disertare l’incantesimo nel quale m’ero calato come se fosse reale, come se davvero m’importasse di tornare a casa con una medaglia sul petto.

Da L’invisibile ovunque, Wu Ming. Einaudi 2015

 

Mesticheria: Bottega dove si vende l’occorrente per dipingere o verniciare, e piccoli utensili per la manutenzione della casa.