Digestione

di La bocca insonne

Ho visto uno scheletro nella luna.
Ho visto aragoste scendere dal cielo per tagliuzzare il rosmarino.
Sotto il naso, odore di timo e di fica.
Musica zingara in lontananza.
Area adibita.
Un’attesa.
Spasmi.
Una cavità. Vengo(no).
La solita sirena suona alla solita ora,
quando una luce rossa passa sopra le nostre teste
facendo lo stesso movimento noioso e prevedibile a tal punto da farci bestemmiare, nel silenzio.
Assimilare.