Stupore e tremori ⎢ Amélie Nothomb

Premetto che è il primo libro che ho letto di questa autrice quindi non conosco bene il suo ‘modus operandi’ ma ho intenzione di approfondire con altri titoli che mi son segnato e presto leggerò.Se i suoi libri avranno la caratteristica di essere agili, divertenti e a tratti impietosi, come lo è questo, sicuramente coglierà la mia attenzione.Ma veniamo al libro.Racconta una faccia per me inedita del Giappone, quella cattiva, invasata e umiliante di una vita lavorativa di una donna nella più grande multinazionale nipponica.Un ritratto, seppur romanzato, che punta il mirino sul senso della vita, sull’inappropriatezza di certe dinamiche lavorativo-personali che non sono certo un’esclusiva orientale. Nonostante il tema affrontato, una caratteristica che apprezzo è che si ride anche, leggendo queste pagine, un riso a volte amaro, a volte rilasciato per esorcizzare lo scenario poco edificante, scenario che molti, io compreso, hanno incontrato nel mondo del lavoro, sopratutto nei primi impieghi ma non solo.Umiliazione, potere e bisogno di libertà.Cosi lo descrivo in poche parole, come al solito senza rivelare la trama nei dettagli.

[Non era raro che tra due addizioni sollevassi la testa per contemplare colei che mi aveva condannata ai lavori forzati.La sua bellezza mi sbalordiva.Il mio unico rimpianto era che un’assurda messa in piega paralizzasse i suoi capelli di media lunghezza in una curva imperscrutabile, la cui rigidità significava: ‘Sono un’executive woman‘.Allora mi abbandonavo a un esercizio delizioso: la spettinavo mentalmente.Alla capigliatura sfolgorante di nerezza restituivo la libertà.Le mie dita immateriali le conferivano un disordine adorabile.A volte mi scatenavo, le conciavo i capelli in uno stato tale che sembrava avesse passato una folle notte d’amore.Questa selvatichezza la rendeva sublime. – pag. 53]

 

Post scriptum:

Il romanzo è definito autobiografico dalla stessa autrice, che inizia a scrivere dopo questa esperienza.

 

 

Fa.Ro.



 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...