Cronache Anviliane (189) #02

Cammino. Per sentire il movimento.Cammino in salita, per fare selezione.Serve un sacco di stucco per tenere insieme tutto. Ma dove si trova tutto ‘sto stucco?

Vabbè. Penso, Maradona si farà uomo il giorno in cui affronterà le sue fragilità. Intanto lo faccio io che ne ho bisogno.In giorni come questi è tutto più urgente, in giorni come questi mi viene la gobba, davvero, la vedo allo specchio, mi deforma la schiena, quasi schiacciandomi.

Ecco gli stessi cani che ogni giorno vengono a cercarmi. E’ caccia aperta, senza regole.

Quindi posso volare, ma che fatica. Un cane sciolto che vola. Un pò di vento, cibo e territorio da legittimare e difendere. Mi difendo da sculture minacciose che col passare del tempo si avvicinano sempre più. Sculture fredde e cani rabbiosi. Equazione infernale. E se fossi il diavolo, senza saperlo? Certi sguardi su di me sarebbero giustificati, addirittura leciti.

Niente è impossibile, tranne sopravvivere alla morte. E un altro paio di cosette.

Serata libera.Scendo in cantina e mi costruisco qualche negazione.Io con i miei ‘no’ ci campo.Servono anche i ‘si’, ovviamente, ma in una società deteriorabile i ‘no’ sono armi affilate.

Fa.Ro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...