I compari del caso

C’è che vive al paesello,

c’è chi vive in fattoria

senza mai muovere un passo

dal compagno e dal fratello.

Costoro sanno sempre dove sono

san quale e quanta è la loro via-

poi ci sono i ragazzi come noi- che diciam

prima di salve, addio…

perchè noi siamo

gli assi dell’alta quota,

vagabondi del vuoto…

dove gli altri traman di terrore,

noi sicuri passiamo con ardore.

Soffino i venti oltre la scala Beaufort,

nera pece d’inferno sian le notti,

che il fulmine si sferri

e impazzi il tuono,

ognora baldo e ardente a noi è il cuore!

Perchè…

il Compare e del Caso è un’anima sfrontata,

mai si lamenta, ignora la paura,

chè ha rosso il sangue, e la mente pura

come le righe della sua giubba immac-o-lata!

( Da ”Contro il giorno” di Thomas Pynchon)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...