Flying Lotus – Cosmogramma (Warp 2010)

Prima di tutto, cosa significa ‘cosmogramma’?Un cosmogramma è una figura geometrica piana che raffigura una cosmologia.La maggior parte dei cosmogrammi sono costituiti da un cerchio e un quadrato o un cerchio e una croce: Il cerchio di solito rappresenta l’universo e l’unità, mentre il quadrato o la croce può rappresentare la terra. Il centro può rappresentare l’individuo.

Suoni dell’universo, dunque. Flying Lotus non delude. Lo zampino dell’etichetta (Warp) si sente, ovviamente.

Si gira in giungle urbane e suburbane, una lieve deriva Tortoisiana qua e là per ballare.

Steve Ellison ci tiene a specificare che vuole che il suo lavoro non sia solo fare beat. E il risultato è lampante. C’è spazio per un jazz elettro-beat (il signorino è nipote di John e Alice Coltrane) e alla black music.

Corse contro il tempo, campionamenti frullati e instabilità ritmica.

Nell’album ci sono tutte le sue dichiarate influenze che vanno dall’ hip-hop all’elettronica sporcandosi di dubstep.

Che non ci sia più niente di nuovo nella musica ne sono quasi convinto, sicuramente sono rari i musicisti che riescono a espandere tre note costruendo canzoni credibili, atmosfere che, personalmente, utilizzo molto come ‘‘tappeti sonori’’ quando scrivo.

Ultima cosa, nel disco zampetta furtivo Thom Yorke in un brano. Lo lascio scoprire a quanti ascolteranno il disco.

L’unico neo?

Non avere in mano la versione in vinile. Per ora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...